Conosco Antonio da molti anni…

news RTM –   00
11 gennaio 2021
ziobric  per gli amici
 

Ciaociao, conosco Antonio da molti anni, quando  trascorsi 5 mesi a bordo del Lycia in Polinesia.

Nel 2003 ho deciso di  mollare gli ormeggi della mia  quotidianità, anche se la mia vita fino ad allora non era stata caratterizzata proprio dalla  routine; avevo venduto tutto, anche la mia Alpa 34 che non era adatta per il giro del mondo,  ma non avevo ancora trovato la barca  giusta: però  volevo partire…….

Avevo  saputo che di la del ponte Nuovo  qui a Verona c’era uno skipper, Antonio Penati, navigatore a tempo pieno, appassionato di cartografia e meteorologia con una vasta esperienza di navigazioni oceaniche, avendo circumnavigato il globo per oltre trent’anni a bordo del suoi cutter in legno Stefral III e Lycia, che nel suo giro del mondo teneva  la barca in  Polinesia,  a Raiatea , ed ho pensato che in attesa di trovare la barca giusta avrei potuto andare a vedere cosa c’era “dietro l’angolo”.

Sono andato a trovarlo  al Frangente, società editrice nata nel 1996 con lo scopo di produrre e pubblicare in lingua italiana una collana di portolani finalizzata alla navigazione da diporto, traducendo le guide nautiche della casa editrice inglese Imray ,  e gli ho chiesto se aveva bisogno di un mozzo alla pari per riarmare la barca e poi fare una tratta del suo giro del mondo, gli ho spiegato chi ero, la mia precedente esperienza anche “operativa”  con la manutenzione di una barca,  i miei “desiderata” per gli anni a venire,  e mi ha arruolato: saremmo partiti dopo qualche giorno.

Da allora siamo diventati prima compagni di viaggio e poi amici, lui ha continuato il suo giro del mondo, io ho fatto il mio giro del mondo, ma non con la mia barca che al rientro dalla Polinesia avrei trovato, ma accompagnando  altri skipper nel loro viaggio.

Con il Lycia ho fatto metà del Pacifico, con un Super Maramu l’Indiano, con Sandro  l’altra metà del Pacifico,  con   Angelo l’Atlantico, da solo ho viaggiato  in terre e mari dove non c’erano barche……..per scoprire alla fine  che il Mediterraneo  è l’angolo più bello del mondo.

E così dal 2008 con il mio Sound of Silence, un Solaristwo, in primavera mollo gli ormeggi: parto da  Trieste, me ne vado  in Egeo e  ritorno in autunno,  mi faccio mediamente 3000 miglia all’anno, navigo solo con amici fedeli  molti dei quali vengono per navigare anche  giorno e notte,   per vivere nel vento,  ed anni fa ho iniziato a raccontare dei miei viaggi, le mie News. Ho un mio network al quale racconto i miei pensieri, e durante la recente Pandemia ho avviato il pozzetto virtuale  del Sound of Silence e mi è piaciuto raccontare agli amici la perigliosa navigazione nel bel mezzo del coronavirus.

Al rientro da ogni viaggio andavo da Antonio, io gli  a raccontavo  le mie avventure, e lui mi raccontava degli sviluppi del Frangente, che nel frattempo aveva affiancato altre linee editoriali  a quella originaria dei Portolani : prima la narrativa, poi la manualistica ed i testi per la patente nautica, ed infine la libreria nautica online in grado di soddisfare rapidamente le richieste di tutti i naviganti in qualsiasi luogo essi risiedano.

Girando per il negozio gongolavo nel vedere sui ripiani   le copertine dei libri che parlano di grandi viaggi per mare  compiuti da navigatori per lo più  sconosciuti al grande pubblico, mossi unicamente dalla loro passione e dallo spirito di viaggiare in assoluta libertà, e guardando titoli e foto sulle copertine il pensiero corre immediatamente al giro del mondo.

Una passione che ho sempre riconosciuto ad Antonio è la generosità con cui mette a disposizione la sua esperienza per chi vuole “andar per mare” , e così quando nella primavera del 2020  mi ha raccontato che gli sarebbe piaciuto ridare vita ad una sua rubrica che gestiva per  raccogliere le notizie di chi stava navigando in giro per il mondo, e mi ha chiesto se avessi voluto occuparmene, gli ho detto che ci avrei pensato.  Da allora  è passato un anno, non si parla di mollare gli ormeggi, gli amici skippers non hanno neppure fatto programmi per quest’anno, ed allora ho pensato che sarebbe stato bello riparlare di mare, di raccontarci qualcosa che sapesse di “sale”, ed ho deciso di “entrare “in  RTM.

Rotte di tutto il mondo:  si, questa rubrica vuol essere proprio un punto di incontro  ai naviganti, naviganti  NAVIGATI o  che vogliono diventarlo, e cercherà di  mettere in relazione chi ama il mare, attraverso notizie, informazioni che mi giungeranno direttamente da chi è in giro per il mondo e che metterò a disposizione di tutti  affinché possa diventare un tientibene, una catena, un’antenna a sostegno di chi ama il mare e vuole entrare direttamente in contatto con chi naviga

mariofabris

2 Responses

  1. Renzo Baldanzi ha detto:

    Buongiorno Mario, complimenti per la tua iniziativa … ti seguirò … ciao Renzo

  2. nunzio Platania ha detto:

    Ciao zio Bric,mi associo volentieri alla iniziativa.Spero di rivederti al più presto a Trieste e magari di nuovo a Catania.

Lascia un commento