Alcuni amici mi hanno chiesto perchè…

 news RTM –   02
08 febbraio 2021

Ciaociao, alcuni amici mi hanno chiesto perchè non mi sono più fatto vivo con le news, e  mi ritrovo a prendere coscienza che  quest’anno non vi ho ancora raccontato nulla, anche perchè iniziare una nuova serie di news è sempre  un impegno.

Vi confesso però che il vero motivo è lo stato di apatia che ormai da tempo ha iniziato a permeare le giornate di quest’anno, me ne rendo conto, ormai per essere ligi alle ordinanze non ci frequentiamo più con gli amici, non possiamo andare neppure a vedere la barca, prima perchè fuori comune, poi perchè fuori regione, e infine perchè……con mia moglie  abbiamo deciso di evitare contatti “pericolosi” perchè il COVID si nasconde dietro l’angolo.

Comunque oggi rompo gli indugi,  alcune novità ci sono ed  inizio a raccontarvele,   così mi sembra di essere in  pozzetto con voi davanti ad una bottiglia di Rhum.

 

Partiamo dal sound of silence: la barca è in capannone a Cervignano del Friuli : la coperta è quasi terminata, dopo aver tolto tutta la ferramenta  sono state tolte oltre 2000 viti, sostituite alcune doghe, tolti i comenti vecchi, carteggiato il teck,  e quasi terminata l’infusione del nuovo silicone  nelle intercapedini; una volta  rimessi oltre 2000 tappi di teck, alla fine si ricollocherà la ferramenta  riportata a nuovo… un gran lavoro.

Devono ancora iniziare i lavori sull’albero, va riverniciato,  ho già ordinato sartie e stralli, è iniziata la pulizia con piccole riparazioni sul fondo della carena, tolte le incrostazioni di serpidi diagnosticate da Davide Zerbinati.

In questi giorni ordino  il coppercoat, 15 Kg così me ne rimane per i ritocchi, e poi iniziano i lavori all’interno: cambiamo tutte le valvole delle prese a mare, cambiamo i tubi di scarico del bagno di poppa, c’è da sistemare lo scarico dal pozzetto  acque bianche, smontare e verificare lo scambiatore del motore,  controllare i contatti del circuito dei livelli sul quadro del tavolo nautico: acqua,  gasolio e batterie…. non mi segnano più il relativo livello….. vedremo.

E così piano piano arriverà anche la primavera, speriamo dopo il 15 febbraio di poter uscire dalle regioni, e riacquistare la nostra libertà di movimento, e in Aprile spero di effettuare il varo…..

Quest’anno ho deciso di non organizzare  alcuna crociera importante, l’Egeo può attendere, anche se non rinuncerò ad una vacanza nel mese di agosto a Kitnos, isola che raggiungerò dal Pireo.

Sono troppe le incognite legate ai vincoli della pandemia, il rischio di doversi fermare  per una quarantena esiste, e così il sound of silence si muoverà dal golfo di Trieste per qualche navigazione in Adriatico, lungo le coste Italiane,  per andare a trovare qualche amico, magari fino in Puglia…….vedremo!

ziobric

 

Lascia un commento