PUNTA RAISI

Questa estate aspettavo ospiti a Trapani ed essendo a Termini Imerese ho deciso di fare il trasferimento, in solitaria, con calma. Primo giorno 30 miglia fino a Isola delle Femmine  e poi secondo giorno fino a Trapani altre 35 miglia.

Sistemo la barca con grande meticolosità, cosa che, quando sono solo, estremizzo con doppi controlli e giro di coperta a verificare bozzelli, grilli e nodi, e poi con calma, verso le 9:30, e solo dopo aver comprato il pane fresco e caldo, salpo.

La navigazione procede tranquilla, a Capo Zafferano faccio un bagno,  Palermo mi scorre mentre mi sbafo un panino con mortadella e formaggio,  e così, lentamente nel pomeriggio, verso le 19 superata l’isola delle Femmine trovo una superba baia bella profonda che mi proteggerà dal maestralino. Proprio di fronte a Piraineto/Carini. Butto l’ancora su 6 m di acqua (dove c’è la stellina sulla carta nautica allegata). A terra c’è un pontile quasi perpendicolare alla spiaggia, che sembra di un circolo nautico, con poche barche ancorate lato SudEst. Accendo le luce di fonda e scendo giù a preparare la cena. Si fa buio, sono le 21 e dopo aver rassettato salgo in pozzetto a godermi la frescura serale. E’ ancora giugno, non c’è afa ma una frescatella prima di dormire ci sta. Mentre son così, disteso su panca vedo una luce abbagliante che naviga dritta nella mia direzione. Cavolo, sembra un aliscafo da quanto è veloce, ma che cacchio ci fa da queste parti ! guardo il pontile e, manco a farlo apposta esso di botto si illumina con qualcosa che sembra un piccolo faro. Cavolo, sono propro in mezzo alla rotta di sto canchero di aliscafo/catamarano veloce. Ma da nessuna parte avevo visto che qua ci fossero aliscafi… scando in quadrato, prendo la Super torcia a luce bella tosta e la punto verso sto coso che è sempre più vicino e sempre più veloce. Mi chiedo, “ma quando cazzo rallenta porca pupazza” ed allora sento un certo rumore e il coso mi passa sopra per andare ad atterrare a Punta Raisi. Ero praticamente poco sa sud dell’allineamento della pista dell’aeroporto di Palermo!

Ed io che stavo a chiedermi perché quel canchero di aliscafo accendeva i fari di profondità e non aveva le luci di via regolamentari !

Pilierone

Lascia un commento