venerdì, Maggio 24, 2024

UDICER

Altra bella performance in casa UDICER.

Il noto organismo Notificato per la nautica da diporto (RCD) e per i mezzi di salvataggio (MED), con sede a Padova, ha stipulato un importante contratto di collaborazione con la società RAM  – Logistica, Infrastrutture e Trasporti S.p.a.,  per corsi di formazione da erogarsi ai funzionari di tale ministero.

RAM , società in house del Ministero delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili, a capitale interamente detenuto dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, nasce nel 2004 con il nome Rete Autostrade Mediterranee (RAM), con l’obiettivo di attuare il cosiddetto “Programma Nazionale delle Autostrade del Mare” all’interno del più ampio contesto della Rete Trans-Europea dei Trasporti (TEN-T), con specifico riferimento al Corridoio trasversale Motorways of the Sea (MoS).

Il primo corso RAM-UDICER, della durata di 34 ore, partito lo scorso 4 maggio 2022, ha come oggetto  l’aggiornamento in materia di “ufficio di conservatoria della nautica da diporto per i dipendenti del Ministero delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili”.

Un bell’impegno, voluto dall’Amministrazione, diretto al costante miglioramento della funzionalità del nuovo registro telematico del diportista, recentemente entrato in vigore.

 “Un momento di aggiornamento – ci dice Christian Signorelli, amministratore di Udicer – che si tradurrà pure in un utile confronto tra la Pubblica Amministrazione e il mondo nautico, laddove verranno toccati casi particolari legati all’iter d’iscrizione (e mantenimento) delle unità da diporto, anche per uso commerciale, nel nuovo registro”.

Questo corso RAM-UDICER vedrà, in qualità di docenti, il dott. Aniello Raiola, tra i più qualificati giuristi a livello nazionale di normativa nautica e marittima, autore di numerose pubblicazioni legislative in materia, che tratterà, appunto, le disposizioni di legge vigenti sul diporto; il Cap. Christian Signorelli, della dirigenza di UDICER, per le procedure della marcatura CE e, infine, un esperto informatico del sistema telematico del diportista, per trattare casi particolari di conservatoria e di prove in “campo”.